Gentile Paziente, l’apparecchiatura che le è stata consegnata è frutto di un approfondito studio personalizzato della documentazione che è presente nella Cartella Cefalometrica. Questa apparecchiatura è denominata rimovibile in quanto è possibile rimuoverla dal cavo orale e rimetterla con estrema facilità. Mantenere il dispositivo nel cavo orale per il numero di ore indicato dagli operatori.

Se sono presenti dispositivi variabili (es. viti) vanno regolati dal paziente secondo le indicazioni fornite dall’operatore, infilando l’apposito strumento nel foro e ruotandolo nel senso della freccia. Così facendo viene esercitata una pressione sui denti mediante la parte in resina e viene stimolata la crescita scheletrica.

Per la pulizia dell’apparecchiatura è consigliabile utilizzare del sapone neutro al posto del dentifricio: si insapona uno spazzolino adatto per la pulizia di protesi mobili (facilmente reperibile in farmacia) e si spazzola energicamente l’apparecchio in tutte le sue parti.

 Si possono poi sciogliere in un bicchiere d’acqua delle compresse detergenti per migliorare la pulizia dell’apparecchio. 

In caso di dolore ai denti o di gonfiore alle gengive consigliamo di non rimuovere l’apparecchio, ma di rivolgersi immediatamente al personale dello studio.

Seguendo questi piccoli accorgimenti e presentandosi regolarmente alle visite di controllo, la terapia potrà seguire il suo corso naturale e quindi potranno essere rispettati i tempi previsti; la non osservanza, anche parziale, delle indicazioni fornite e il non rispetto degli appuntamenti, al contrario, tenderanno a dilatare i tempi della terapia, aumentando i costi e riducendo l’efficacia del trattamento.